giovedì 25 agosto 2011

ANDREIS - Comune della provincia di Pordenone - Friuli Venezia Giulia



ANDREIS

Comune montano in provincia di Pordenone con circa duecentonovanta abitanti.
Il patrono è Maria SS. delle Grazie.

FRAZIONI - Alcheda, Bosplans, Prapiero, Sott'Anzas



Emarginato perfino nella vallata di cui fa parte, piccolo (circa 400 abitanti), decentrato, povero, con un'agricoltura di sopravvivenza e una popolazione che ha subito un'emorragia tragica di emigrazione, con limitatissime risorse economiche, Andreis rimane tuttavia uno spazio di notevoli capacità da sfruttare: prima fra tutte quella turistica.
Che il suo nome venga da Sant'Andrea o da "andrei" (grotta) per le molte caverne esistenti nella Valcellina, ha poca importanza: sta di fatto che di questa località si parla qualche anno prima del Mille, per la concessione al vescovo di Concordia di alcuni diritti politici e sociali.
Ma è anche certo che i romani, dalla Valcellina, prelevavano legname, pece e pelli che facevano arrivare poi al mare.

Composto, come insediamento, su un terreno naturale e splendidamente soleggiato, ha una ricchezza quasi unica e certamente caratterizzante: le case di un'architettura tipica, costruite in un insieme che fanno, del paese, una specie di disegno a se stante.

Urbanisticamente non ha niente a che vedere con i paesi della montagna dove le abitazioni sono nella maggioranza dei casi addossate le une alle altre.., Andreis ha stupende case con cortili ed è particolarmente originale, con stanze al pianterreno, dove quasi sempre si trova il Fogolâr (il caminetto...simbolo della friulanità nel mondo), cui facevano corona serie di panconi a muro, una cassa per la farina e quasi sempre un angolare con tavolino ribaltabile.


Scale esterne di pietra (che sotto nascondevano il "camarin") portavano al piano di sopra, alle camere, ornate quasi sempre di un ballatoio, chiaramente legato a tradizionali abitudini.

La casa Andreana è nota nella nostra cultura come un esemplare di "bene ambientale".
Nel paese si trova il Museo civico d'arte e civiltà contadina.


Chiesa di San Daniele in Monticello


Nessun commento: