martedì 16 agosto 2011

BASILICATA - Sassi di Matera (The city of rocks)



   
Matera, dai caratteristici "Sassi", antichi e pittoreschi quartieri rupestri con abitazioni scavate nel tufo e spesso con la sola facciata in mattoni.

L'antico nucleo abitato di Matera, i Sassi, costituisce uno dei complessi urbani più caratteristici e significativi d'Europa ed è l'unico esempio in Italia di architettura rupestre.

Le abitazioni scavate nel tufo sono distribuite ai lati della collina della Civita, lungo i due profondi solchi di un burrone (il Sasso Barisano e il Sasso Caveoso) separati da uno sperone.

Sul fondale scorre torrente Gravina.

Questa zona iniziò a popolarsi verso il decimo secolo, quando vi si insediarono piccole comunità di pastori.

Col passare del tempo nacque una vera e propria città scavata nella roccia e vennero costruiti palazzi signorili, chiese e piazze per la maggior parte risalenti al diciassettesimo secolo.

Con lo sviluppo dell'artigianato, durante il XVIII secolo, vennero aperte anche delle botteghe.

Luogo principale della vita cittadina era la piazzetta su cui si aprivano le abitazioni: qui si svolgevano quasi tutte le attività della popolazione poiché a maggior parte delle case era costituita da un unico vano che serviva anche come stalla.

Nel secondo dopoguerra gli abitanti iniziarono a lasciare i Sassi e furono trasferiti nei quartieri moderni.




La zona iniziò un lento processo di decadimento che danneggiò numerosi edifici di interesse artistico, come le chiese rupestri.

Nel 1967, con una legge che riconosceva l'importanza artistica di questo complesso urbano, i Sassi venivano dichiarati centro storico e nel 1986 era approvata una legge per il loro recupero integrale.
  

Immagini di Matera

Nessun commento: