mercoledì 31 agosto 2011

LONDRA - L'occhio di Londra - London Eye

London Eye di notte
    
Nel 2008 il figlio di Marianna ha trascorso un anno a Londra con il progetto Erasmus. Secondo voi, poteva lei, mamma chioccia che deve assolutamente avere tutto sotto controllo, abbandonare la sua creatura di 1,87 m. in quella metropoli di 7 milioni e mezzo di abitanti senza preoccuparsi di controllare dove era alloggiato, chi frequentava, cosa mangiava, come si vestiva, cosa faceva, ecc. ecc. ecc......?


E così in quell'anno io e Marianna siamo andati a Londra per ben due volte, la prima a marzo e ci siamo rimasti per dieci giorni, la seconda a settembre per 20 giorni.
Avere come guida suo figlio e i suoi amici, che nel frattempo si erano ambientati benissimo, è stato molto utile alla nostra curiosità di turisti. Credo che abbiamo visto praticamente tutto di questa città e non parlo dei soliti Big Ben, Buckingham Palace, Tower Bridge, Piccadilly e il Tamigi.....

   


   
"Ora dovrei solo decidere se scrivere una sola opinione riassumendo a grandi linee tutte le cose interessanti da vedere (secondo me naturalmente), oppure se scriverne tante approfondendo di volta in volta le varie esperienze....credo che opterò per la seconda"...


Avrei voluto iniziare descrivendovi Londra nel modo meno banale possibile, invece lo faccio parlandovi della prima cosa che io e Marianna abbiamo fatto dopo appena tre ore dal suo arrivo e forse la più scontata in assoluto, mettersi in fila per una delle 32 cabine dell'Occhio di Londra che svetta con tutta la sua imponenza sul Tamigi.


London Eye 


     
L'Occhio di Londra è una delle ruote panoramiche più alte del mondo. Costruita nel 2000, ha 105 anni di meno della Riesenrad che ancora gira nel Prater di Vienna, ed è più alta della sua bisnonna di 70 metri, infatti il London Eye sfiora i 140 metri di altezza, mastodontica...
  

London Eye - Vista sul Tamigi
   


Ha la forma di una enorme ruota di bicicletta con le cabine di vetro fissate all'esterno dalle quali si può godere di un incantevole panorama dove l'occhio si perde per oltre 40km in ogni direzione


Il biglietto ci è costato circa 16 sterline e sul dépliant, presso la cassa c'era scritto che il tramonto è il momento migliore per questo "giro"...sono stata fortunata, l'ora era quella giusta...


Dentro la capsula del London Eye 


   
Salita sulla capsula che si muove alla velocità di 26 cm al secondo notiamo con piacere che la cabina era spaziosa e nonostante al suo interno fossimo una quindicina di persone, ci si poteva muovere e camminare agevolmente potendo così accedere alle grandi vetrate e scegliere di vedere il panorama che più ci interessava. Il giro completo è durato circa mezz'ora.


Certo, non possiamo fare a meno di pensare che hanno avuto un bel coraggio a costruire questa ruota in pieno centro, come se ne tirassimo su una di fronte al Duomo di Milano o di fianco all'isola Tiberina, o accanto a Ponte Vecchio. Il solo pensiero ci fa inorridire. Eppure siamo lì a godere di quell'impagabile tramonto sul lungofiume.


Parlamento e Big Ben


     
E mentre il sole calava alle spalle del Big Ben e del Parlamento, indiscussi protagonisti del panorama generale abbiamo pensato che quelle 16 sterline erano proprio ben spese, avevamo Londra ai nostri piedi.....
  

















    
Purtroppo quando ci siamo andati noi non c'era ancora la possibilità di poter assistere, in un filmato 4D, al volo di un gabbiano che sorvola Londra sulle note di una canzone dei Coldplay. Alcuni amici che sono tornati recentemente da Londra me l'hanno descritta come un'esperienza piacevole e coinvolgente da vivere con tutti i sensi.
Credo che saremo costretti a tornarci presto...anche noi vogliamo sentirci come un gabbiano....




   
Grazie Marianna . . .

Nessun commento: