venerdì 19 agosto 2011

VARMO - Comune in provincia di Udine

Parrocchiale di San Lorenzo - Varmo

VARMO
Comune in provincia di Udine
Abitanti - 3.000 circa


Si è discusso parecchio sull'origine del nome: ma poi ci si è accordati che, all'origine, c'è una parola preromana che si riferisce all'acqua, in quelle zone abbondante, e, un tempo, di rara freschezza, in una meravigliosa zona di risorgive.

Chiesa Santa Assunta - Santa Marizza
Da un insediamento romano, come attestano gli abbondanti reperti archeologici, dopo le invasioni del tramonto di Aquileia e dell'impero, Varmo e la sua zona rimasero abbandonati con uno spopolamento che solo verso il Mille riprende uno stato diffuso di inselvatichimento.

Roggia a Romans di Varmo


La rinascita è dovuta alla volontà dei patriarchi che, particolarmente in quelle terre, trasportarono popolazioni slave, come documentano le ville che ebbero uomini di lavoro..., Belgrado, Canussio, Cornazzai, Gradiscutta, Madrisio, Romans, Roveredo, Santa Marizza.

Roggia di Belgrado


Notissimi i Signori di Varmo di cui si ha notizia a partire dal 1100, di origine tedesca, costruttori di castelli nelle vicinanze del Tagliamento e andati perduti nella tragica alluvione del 1595.

Mulino a Gradiscutta


Da questa data i Signori di Varmo si trasferirono all'interno del paese, favorendone lo sviluppo economico e civile.
Sul paese, Ippolito Nievo scrisse una delle sue opere più affascinanti, IL VARMO, non tanto dedicato all'insediamento delle case, quanto alle sue splendide acque di risorgiva, con pagine descrittive di felicissima gioia.

Villa Giacomini a Varmo


La Parrocchiale di San Lorenzo, pur non vantando antiche origini (risale all'Ottocento) conserva al suo interno opere d'arte preziose: la più valida è il trittico del grande Giovanni Antonio Sacchis, più noto con il nome del Pordenone, che lo eseguì tra il 1526 e il 1529, dedicato ad una madonna con Bambino ed altri santi.

Anche l'Amalteo lasciò qui una sua tela eseguita nel 1542.

Dipinto nella Villa Asquini a Roveredo
Ricco di ville è il territorio del Comune di Varmo: ed è naturale che un paesaggio che può essere ritenuto uno dei più attraenti d'Europa per le sue caratteristiche naturali, abbia dato ospitalità a famiglie signorili e di antico nome.

Madrisio di Varmo - Pieve S. Radegonda



Conclusione: Conoscere il Friuli specchiandosi in queste acque sorgive... uno spettacolo...
__________________________________________________________________

Nessun commento: