sabato 12 novembre 2011

LA REGGIA DI CASERTA - Palazzo Reale (Royal Palace of Caserta)

Palazzo Reale - Reggia di Caserta

    
La città di Caserta, situata nella pianura campana (Terra di Lavoro), è un importante nodo di comunicazioni ferroviarie e stradali.
Fondata dai Longobardi con il nome di Casa Hirta (VIII sec.), Caserta fu feudo delle famiglie Ratta, Acquaviva, Caetani di Sermoneta. Nel XVIII sec. venne ceduta ai Borboni e Carlo VII fece edificare nei pressi della città una grandiosa reggia attorno alla quale si sviluppò il centro di Caserta Nuova.
Nel 1860 entrò a far parte del Regno d'Italia.
Il borgo medievale di Caserta Vecchia, su un colle (400 m s/m.) da cui si domina la pianura, conserva la bella Cattedrale del 1153.
  
Reggia di Caserta


    
La provincia di Caserta comprende quasi tutto il bacino del Volturno e parte della fertilissima Terra di Lavoro intensamente coltivata.
Centri principali sono Aversa, Capua, Maddaloni, Marcianise, Santa Maria Capua Vetere, Sessa Aurunca.
  
Cascata del parco della Reggia di Caserta


    
Il monumento più importante della città è il Palazzo Reale costruito dall'architetto Luigi Vanvitelli per Carlo VII di Borbone (1752-1774).
Questa reggia è uno degli edifici più grandiosi d'Italia (ha 1.200 stanze, 1.790 finestre e 34 scale interne) ed ha una struttura a pianta rettangolare articolata su quattro cortili interni, anch'essi rettangolari, perfettamente corrispondenti e divisi da un atrio.
Un discorso a parte meriterebbe il vastissimo Parco (120 ha; 3 km di profondità) che si estende dietro la reggia con una stupenda prospettiva. Le cascate e le numerose fontane sono alimentate dall'acquedotto carolingio appositamente progettato da Vanvitelli.
      

  
VEDI ANCHE . . .

 LUIGI VANVITELLI e la Reggia di Caserta
    

Nessun commento: