sabato 10 dicembre 2011

3 - FOGOLÂR FURLAN: Il larin (Piano sopraelevato del focolare)


Fogolâr  a Marsure di Sotto (Povoletto)
 
   

IL LARÍN
  
Nelle case friulane il piano del focolare era sempre rialzato di almeno sessanta centimetri rispetto al pavimento. Era conosciuto come larín o, al plurale, làris, un nome molto suggestivo: richiama alla mente la sacralità del fuoco e la sacralità dell'unione familiare, che si manifestava appunto nel radunarsi della famiglia intorno ad esso. Larín secondo alcuni, infatti, non è altro che il luogo sacro ai Lari, gli spiriti degli antenati che aleggiavano nella casa - e più precisamente nel luogo dì riunione della famiglia - con l'intendimento di proteggerla.

Negli esemplari più semplici la piccola costruzione era sostenuta da una robusta struttura in legno, il rivestimento esterno in mattoni ed il ripiano in lastre di pietra. E ovvio che in questo caso l'alare non poteva essere molto pesante o non c'era affatto.

Allorché il cjavedàl era maestoso, il fogolâr era costituito da un blocco di pietre o di mattoni con i profili di pietra lievemente sporgenti. Talvolta nella parte anteriore vi era una piccola rientranza ad arco per permettere alle donne di avvicinarsi di più alle pentole poste sulla fiamma. Molto spesso, sempre nella parte anteriore, era praticata a livello del pavimento una cavità, dove veniva depositata una modesta scorta di legna da bruciare.

Quando, verso la fine del secolo scorso, incominciò a diffondersi nelle case dei benestanti la “cucina economica” (“spolêr”), si avvertì il grande vantaggio - rispetto al focolare tradizionale dove le pentole non avevano molta stabilità di avere a disposizione un supporto saldo, cioè una piastra con aperture variabili. Per questo, a cavallo dei due secoli, si costruiva nei nuovi focolari anche una camera di combustione chiusa e di adagiava sopra una piastra di ghisa a due o più cerchi mobili. Tradizione (focolare aperto) e novità (focolare chiuso) così convissero per qualche tempo.



VEDI ANCHE . . .

1 - IL FOGOLAR FURLAN - Il focolare friulano

2 - IL FOGOLAR FURLAN - La cjase dal fun (La casa del fumo)

3 - IL FOGOLAR FURLAN - Il larin (Il piano rialzato)

4 - IL FOGOLAR FURLAN - Il cjadenàz (La catena del focolare)

5 - IL FOGOLAR FURLAN - Il cjavedàl (alare del focolare)

6 - IL FOGOLAR FURLAN - Tipi di cjavedàl (alari del caminetto)

7 - IL FOGOLAR FURLAN - Confessioni di un ottuagenario (Ippolito Nievo)

8 - IL FOGOLAR FURLAN - Accessori del cjavedàl (alare del caminetto)

9 - IL FOGOLAR FURLAN - Arredi del fogolar (focolare)

10 - IL FOGOLAR FURLAN - La nape (cappa fumaria)

11 - IL FOGOLAR FURLAN - Recipienti per cucinare

12 - IL FOGOLAR FURLAN - Il nadalìn (ceppo natalizio)

Nessun commento: