giovedì 12 gennaio 2012

I PALAZZI DELLA REPUBBLICA ITALIANA (The palaces of the Italian Republic)


Il Colosseo e pilastri del Tempio di Venere - Roma
   



Non sono monumenti particolarmente famosi come quelli qui sopra, ma sono sovente nominati perché fra le loro mura vengono prese decisioni importanti per il futuro della nazione.
Sto parlando dei palazzi romani dove risiedono gli organi dello stato italiano.
  
  
PALAZZO DEL QUIRINALE
  



Inizio dal Palazzo del Quirinale, dove dal 1947 risiede il Presidente della Repubblica.
Papa Gregorio XIII scelse il colle del Quirinale per costruire la residenza estiva dei papi.
I lavori, a cui collaborarono architetti come G. L. Bernini e F. Fuga, iniziarono nel 1574 e furono ultimati nel 1733 sotto papa Clemente XII. Dopo il 1870 vi abitarono i Savoia.
  

PALAZZO CHIGI


   
A Palazzo Chigi il governo svolge la sua attività dal 1961. 
L'edificio risale al XVI secolo. Fino al 1915 fu sede dell'ambasciata austriaca.
Nel 1919 fu acquistato dal governo italiano e ospitò prima il ministero delle Colonie, poi il ministero degli Esteri.
  
   
PALAZZO DI MONTECITORIO


   
Il Palazzo di Montecitorio è sede del parlamento (Camera dei deputati) e sorge nel luogo (Monte accettorio, da cui deriva la denominazione attuale) dove, secondo la tradizione, si riunivano per votare le centurie romane.
La costruzione del palazzo, commissionata da papa Innocenzo X a G. L. Bernini nel 1654 venne terminata nel 1694 da C. Fontana.
Papa Innocenzo XII lo adibì a sede del tribunale (Curia Innocenziana).
Dopo il 1870 assunse il nome di Montecitorio.
  

PALAZZO MADAMA


  
Infine il Palazzo Madama, dove dal 1871 si riunisce il senato, che fu costruito nel XVI secolo per i Medici e prende il nome da Madama Margherita d'Austria moglie di Alessandro de' Medici.

1 commento:

Marianna S. ha detto...

certo che loro sanno scegliere :)