martedì 21 febbraio 2012

TOPKAPI PALACE - Istanbul

Topkapı Sarayı, ovvero il palazzo Topkapı
        
Antica residenza dei sultani turchi, la cui costruzione fu iniziata nel XV secolo da Maometto II, imperatore dei Turchi.
Il "Serraglio", come co­munemente viene chiamato il Topkapi, fungeva da residenza del sulta­no, fortezza, zecca, ospedale, santuario, caserma.
Sorge sulla più bella collina di Istanbul, sul promontorio del Serraglio, ovvero Sarāyburnu, che si stende  tra il Corno d'Oro e il mar di Marmara, ed è un complesso di costruzioni, di mura e di giardini, tutto circondato dal­le alte mura fortificate del "Palazzo della Porta del Cannone".
Vi si entrava dalla "Porta Imperiale" che dava accesso al primo dei grandi cortili, chiamato "Corte dei Giannizzeri".
   
Donne danno da mangiare ai piccioni nel Cortile dell'harem - Jean-Léon Gérôme


    
Attorno al cortile dei Gianniz­zeri erano le caserme, le case degli alti funzionari di corte, le cucine del castello.
Nelle vicinanze sorgevano altre costruzioni ed edifici di pubblica utilità come un ospedale, il deposito del "tesoro di stato" e la zecca.
   
The Topkapi Emerald Dagger  - Topkapi Museum in Istanbul


    
Da questo primo cortile si passava in un secondo attraverso una porta ornata di colonne e fiancheggiata da due torri.
Gli edifici destinati agli affari di Stato sì trovavano in un terzo cortile al quale si accedeva per la "porta della felicità".
  
Porta del Consiglio imperiale (Divan) -Palazzo di Topkapi di Istanbul


     
Più oltre sorgeva la magnifica Arz-Odasi, la sala del Divano o sala del trono che fu fatta erigere da Solimano il grande: nei pressi di questa costruzione si trovavano an­che la "sala del tesoro" dove si conservava il tesoro personale del sultano e le altre 'sale' dove si svolgeva la vita di corte.
Accanto ad esse vi era il vero e proprio "palazzo imperiale" contornato da giardini.
  
Chiosco d'Erivan
   
Nell'interno del cosiddetto "chiosco d'Erivan" c'è tuttora una splendi­da fontana in marmo azzurro.
Dagli appartamenti del sultano era pos­sibile giungere ai quartieri dell'harem (al 2° piano) destinati alle mogli e alle concubine del sovrano; il complesso di corridoi che conducevano a tale luogo costituiva la via aurea.
   
Topkapı Palace,  Arz -Odası

Nessun commento: