giovedì 23 febbraio 2012

PARCO NAZIONALE KRONOTSKJ (National Park Kronotskj) - Kamchatka - Russia



     
In  Russia vi sono almeno una sessantina di Parchi Nazionali. Uno dei più singolari è il Parco Kronotskj, Riserva Naturale nella Penisola di Camciatca (Kamchatka - Russia Estremo Oriente), una zona naturale riservata per lo studio delle scienze naturali nel remoto Oriente russo. 
È stato creato nel 1934 e il suo attuale confine si stende su una lunghezza di 250 chilometri, al centro di un altopiano circondato da quattordici vulcani (il vulcano Klyuchevskaya Sopka (Kliuchevskoi Sopka) si erge fino ad un'altezza massima di 4.750 metri).
  
Vulcano Klyuchevskaya Sopka


    
Lo attraversano parecchi fiumi e ve n'è uno che non gela mai, nemmeno nei più rigidi inverni, alimentato com'è da sorgenti assai calde; vi sono anche geyser , soprattutto sulla sponda sinistra del fiume Geysernaya, ed uno dà acqua bollente fino a quaranta metri d'altezza, in un grandioso getto.... questo è il gigante Velikan Geyser, che spara  in aria tonnellate di acqua nel corso di una lunga eruzione ogni sei ore circa.
  
Caldera Uzon


   
All'interno della valle un cono vulcanico collassò circa 40.000 anni fa formando la Caldera Uzon, che continua a emettere vapore in luoghi dove il magma è in grado di riscaldare le acque sotterranee ad una quasi-ebollizione. Nellaa zona ci sono almeno 500 sorgenti calde geotermiche, pozze di fango e altre con caratteristiche simili.

Grazie al suo clima spesso duro e il suo mix di vulcani e geyser, è spesso descritta come la “Terra del Fuoco e ghiaccio”.
Oltre 750 specie di piante crescono nella riserva, che ha vulcani che si elevano fino ad un'altezza di oltre 3510 metri.
    
Orso nella  riserva naturale di Kronotsky


     
La riserva naturale vanta oltre 700 orsi bruni , alcuni dei più grandi al mondo che può crescere fino a oltre 540 kg. 
Nel parco Kronotsky spesso s'incontrano orsi alle sorgenti dei fiumi, intenti alla caccia del di salmone e dove possono socializzare liberamente tra loro.
Inoltre nel Parco vivono zibellini, grandi cervi e - sul litorale - leoni marini. 
L'inverno offre uno spettacolo inatteso ai viaggiatori, perchè nelle acque calde del fiume Kronotskaia, quando il ghiaccio paralizza la vita intorno, si vedono nuotare maestosi gruppi di cigni e di anitre; è uno dei rari posti del mondo dove, in inverno inoltrato, gli uccelli migratori non fuggono verso zone più clementi.

Il Parco Nazionale Kronotsky  è stato proclamato Patrimonio dell'Umanità da parte dell'UNESCO.

2 commenti:

TheSweetColours ha detto...

*_______________*

Anonimo ha detto...

un posto stupendo....
potremmo andarci insieme e scappare dall'orso....