venerdì 6 aprile 2012

COMEGLIÀNS (Provincia di Udine) - Nota etimologica di paesi friulani


Panorama di Comegliàns


       
Le montagne, diversamente da quanto si crede, non sono mai state elemento di divisione, ma piuttosto di unione fra i popoli, né mai hanno creato ostacolo ai loro spostamenti (pensiamo, ad esempio, ai Carni antichi, la cui presenza in epoca preromana è documentata su una vasta area montuosa, che va dalla Càrnia, alla Carìnzia, alla Carniola, territori che devono il nome ai loro antichi abitatori e che soltanto da un'epoca relativamente recente hanno finito per corrispondere a regioni appartenenti a Stati diversi).
Nessuna meraviglia quindi che un gruppo di abitanti del Comélico (del resto appartenente, anche linguisticamente - oltre che politicamente e per dipendenza ecclesiastica - allo Stato Patriarcale di Aquileia) abbiano lasciato ad un certo momento la loro terra per fondare, poco lontano, ma al di là di uno sbarramento montuoso, un nuovo paese, che ad essi deve il nome. 
Comegliàns infatti è un diretto continuatore di Comelicanos, cioè “abitanti del Comélico”. 
Il luogo comincia ad essere documentato dal 1300 circa, quale Comalgians.
Successivamente compare la villa de Gomeliano nel 1308, de Comelghyans de Carnea nel 1314, de Comeliano de Gorto nel 1329, de Comalgians nel 1367, ecc.
Quanto al toponimo Comélico, esso viene spiegato normalmente o col nome di persona romano Comellus, o con la voce celtica * c u m b a , significante “avallamento”.

3 commenti:

TheSweetColours ha detto...

troppo bello!

Victoria ha detto...

Ciao! Un paesaggio bellissimo. La ringrazio molto per le sue parole sul mio blog. Inoltre vi auguro Buona Pasqua. Un abrazo

Laura ha detto...

Buona Pasqua Loris :D