domenica 15 aprile 2012

LE SAMPANS ( 舢舨 shānbǎn, sam pan) - Imbarcazioni cinesi


   
Le “sampans” sono imbarcazioni costiere, larghe e piatte, con poppa rialzata, a remi o a vela, in uso nei mari e nei fiumi dell'Estremo Oriente asiatico. Per scarsità di alloggi, molti Cinesi vi abitano in permanenza.
Nel Sud-Est della Cina milioni di persone vivono e lavorano per tutta la vita sui fiumi e sui canali. Non c'è altra regione al mondo che disponga di una tale rete di vie navigabili, perchè oltre ai fiumi piccoli e grandi vi sono migliaia di canali che funzionano da strade. Ogni villaggio, borgo o città sorge su un fiume o su un canale. Le barche fanno lo stesso servizio delle automobili, degli autocarri o dei treni, per trasportare merci e persone.
  


   
Il Sampan (o la Sampana) è un'imbarcazione di legno cinese di lunghezza variabile tra i 3,6 e i 4,5 metri. Il nome deriva dal cantonese 三板 (sam pan ovvero "tre tavole") mentre attualmente è chiamata in cinese mandarino 舢舨 shānbǎn. Alcuni sampan sono dotati di una copertura che le rende utilizzabili come abitazioni nelle acque interne.
Queste barche cinesi, chiamate giunche o sampans, come ho detto sono di tutte le misure e da secoli non hanno cambiato forma. Alcune sono piccole e trasportano solo poche persone e un piccolo carico; altre sono molto grandi e imbarcano enormi carichi che trasportano lungo le rive fino al mare.



    
Molte giunche sono utilizzate dai pescatori per la pesca dei granchi, delle ostriche e delle alghe commestibili. La pesca è molto importante per l'economia della Cina che, in questo settore, viene subito dopo il Giappone. La popolazione delle regioni costiere e delle regioni dei fiumi si nutre in buona parte di pesce.
Gli abitanti delle barche-casa pescano nei laghi dell'interno, nei canali e nei fiumi. Talvolta i pescatori per prendere i pesci si servono di smergi addomesticati. Questi uccelli, che assomigliano ai gabbiani, sono eccellenti tuffatori. 
Il pescatore lega un filo alla zampetta dell'animale e un filo di paglia al collo. Quando l'uccello si tuffa per prendere il pesce, il pescatore tira il laccio di paglia, per impedirgli di inghiottire il pesce, poi ricupera l'uccello e prende il pesce dal suo becco.
Alcuni abitanti delle barche-casa trascorrono tutta la loro vita sull'acqua; talvolta le sampans sono ancorate alla riva o sono unite le une alle altre ad una certa distanza dalla costa. La vita si svolge normalmente come in una vera e propria casa e si arriva perfino a coltivare piccole piante e legumi in minuscole aiuole.
A Cantòn più di un decimo della popolazione vive sui fiumi e sui canali.
A Hong Kong vi sono più di 100.000 persone che abitano sulle barche.
  

2 commenti:

Soffio ha detto...

Ci vuole una bella abilità a stare a pelo dell'acqua

TheSweetColours ha detto...

sempre più interessanti i tuoi articoli!