venerdì 20 aprile 2012

ÓLEIS (Comune di Manzano - UD) - Nota etimologica di paesi friulani


   
S'è scritto più volte, in altre sedi, dell'importanza che la toponomastica riveste - al di là della spiegazione del nome del luogo, che è il suo traguardo ultimo - anche per la conoscenza storica, nel senso più ampio, di un dato territorio: attraverso la interpretazione dei toponimi, è possibile ricostruire l'ambiente nei suoi vari aspetti, fisico, zoologico, botanico, e così via, in una determinata epoca. 
Non è il caso di insistere qui su questo tema, se non per esemplificarlo almeno con un caso.
È noto che la coltivazione dell'ulivo era una volta molto più estesa nel bacino mediterraneo, che non oggi, quando ormai appare ridotta alla sua area centro-meridionale. 
La riprova ne viene, per il Friuli, dall'esame di alcuni nomi di luoghi, come ad esempio Óleis, in Comune di Manzano, che vuol dire proprio 'olivi'. 
La prima sua attestazione risale al 1084 (Oleis); quindi ricompare nel 1295 e nel 1301 (de Oleis). 
Ad esso si aggiunga Ols, presso Colloredo di Montalbano, documentato come villa de Olivis nel 1375 e nel 1422, e villa de Olias e del Ols nel 1422.
                            

1 commento: