sabato 23 giugno 2012

RAGOGNA (Ruvigne) - Comune in provincia di Udine

Panorama di Ragogna

RAGOGNA
Ruvigne

Comune in provincia di Udine
Abitanti - 3000 circa
Santo Patrono - 25 luglio San Giacomo apostolo

FRAZIONI
  
San Giacomo (Vile - sede comunale)
  
San Pietro (Borc) - Il castello medioevale


  
Muris (Mures) - Chiesetta sul monte di Ragogna


   
Pignano (Pignan) - La chiesa

       
Villuzza (Viluce)


Dove il Tagliamento, scendendo dalle prime pianure dopo la confluenza con il Fella, si restringe alla stretta di Pinzano, su un colle che domina alto come un'eterna sentinella, sorge Ragogna..., certamente la sua posizione fu tenuta da sempre, prima ancora dei romani e dei longobardi che ne ebbero prezioso e difeso il guado delle acque.

Di certo si sa che dopo lo sfascio dell'Impero, fu punto di forza contro gli Avari nel 610, uno dei pochi a rimanere in vita.
Lo ebbero, come castello, i signori di Ragogna e lo mantennero per alcuni secoli, nonostante gli assalti dei veneziani alla fine del Trecento, quando ne venne in possesso a titolo di giurisdizione un rappresentante del Patriarca.
Poi fu abbandonato e lasciato cadere in un rovinoso logorarsi, di cui oggi si cercano segreti e conoscenze, da parte di una rigorosa associazione che vuole la storia del borgo cresciuto accanto, con una documentazione più precisa.
E i risultati non mancano.

Importanti sono le esperienze che segnarono questa zona durante la Prima Guerra Mondiale..., sulla cima del monte di agogna, l'esercito aveva posto una sua resistenza che tenne fino alla fine del novembre di Caporetto.
Il sacrificio fu inutile, se non si vuol ricordare l'abnegazione di una resistenza a prezzo di vite umane.

Il comune di Ragogna vive di un'agricoltura appena sufficiente, mentre in passato ha conosciuto un esodo massiccio di emigrazione.
Le sue frazioni oggi possono mostrare un museo di materiale preistorico a San Giacomo, i resti del castello in località San Pietro, dove è stata distrutta l'omonima chiesetta, da cui si è potuto salvare una pregevole documentazione di affreschi trecenteschi e, sulla cresta del Monte di Ragogna la chiesetta, di origine antica, ripristinata dall'Associazione Nazionale Alpini, meta annuale di un pellegrinaggio, appuntamento in memoria dei caduti su tutti i fronti.

Lago di Ragogna



    
A Ragogna è stata conferita la Medaglia d'oro al Merito Civile

«In occasione di un disastroso terremoto, con grande dignità, spirito di sacrificio ed impegno civile, affrontava la difficile opera di ricostruzione del tessuto abitativo, nonché della rinascita del proprio futuro sociale, morale ed economico. Splendido esempio di valore civico e d'alto senso del dovere, meritevole dell'ammirazione e della riconoscenza della Nazione tutta.». (Wikipedia)
  

Conclusione: Bellissimo il Lago di Ragogna e il suo ambiente naturale circostante...

1 commento:

TheSweetColours ha detto...

Interessante...