giovedì 23 agosto 2012

ANDREA SANSOVINO - Scultore e architetto

Quindici anni prima di Michelangelo, nasce in Monte San Savino (Arezzo) ANDREA CONTUCCI detto il SANSOVINO (1480 - 1529), scultore ed architetto, educatosi più nella pratica che negli spiriti dell'arte con il vecchio Bertoldo, con Antonio Pollaiuolo e con Simone del Pollaiolo detto Il Cronaca. Influenzato da Antonio da Sangallo, diviene un artista dotato di serena compostezza e di raffinato gusto pittorico.
  
Puerta Speciosa del vecchio Duomo di Coimbra
   
Attivo in Portogallo, fu tra i primi diffusori dell'arte rinascimentale italiana in Europa con la decorazione della "Puerta Speciosa" del Duomo di Coimbra (dal 1491). 
   
Battesimo di Cristo -  Battistero di Firenze


    
Nel 1502, egli esegue il "Battesimo di Cristo", che fu collocato sulla porta del Paradiso, la porta orientale del Battistero di Firenze, e dà a divedere una classica armonia di forme e di espressioni che supera l'intima efficacia del pensiero. 
Le due statue, su basi diverse, del "Redentore" e del "Battista" hanno una modellatura piena, priva di asprezze, e furono ultimate  da Vincenzo Danti...., l'angelo è, invece, l'aggiunta settecentistica dello Spinazzi.
  
Duomo di Genova
     
Due anni dopo, furono scolpiti per il Duomo di Genova la "Madonna ed il San Giovanni"..., la prima conserva l'aria astratta di una dea, ed il secondo non diversifica dal "Cristo" di Firenze. 
Chiamato a Roma da Giulio II, Andrea attende alle "Tombe dei cardinali Ascanio Sforza e Girolamo Basso della Rovere" in San Maria del Popolo.
   
Tombe dei cardinali Ascanio Sforza e Girolamo Basso della Rovere
San Maria del Popolo - Roma
   
I due morti dormono con la testa alzata sul braccio, secondo la credenza cattolica del transito e del risveglio nel Signore..., i nicchioni simili ad archi di trionfo contengono il sarcofago ed una lunetta con il bassorilievo della Vergine, e nelle nicchie laterali due Virtù precedono altre allegorie in piedi o sedute sulle cornici del monumento, adorno dovunque di arabeschi e di finissime cesellature marmoree. 
Al termine del suo soggiorno romano (1512), il Sansovino lavora al gruppo di "Sant'Anna con la Vergine ed il Bambino" per la chiesa di Sant'Agostino, e in esso - formalmente ispirato da Leonardo - Maria, ancora giunonica ed insensibile, è vinta nell'espressione dell'amore materno dalla vecchia grinzosa.
   
Santuario di Loreto
   
Nel 1513, Leone X manda lo scultore al Santuario di Loreto per ornare di rilievi della Santa Casa. 
Fra questi, la "Annunciazione" vibra di movimento nella schiera degli angeli, e rinnova l'iconografia con le curiosità aneddotiche.

Conclusione: Nelle Vite del Vasari è inserita una biografia del Sansovino....