lunedì 6 agosto 2012

POZZUOLO DEL FRIULI (Puçui) - Provincia di Udine

Monumento ai Caduti - Pozzuolo del Friuli

     
POZZUOLO DEL FRIULI (Puçui in friulano) è un comune della provincia di Udine in Friuli-Venezia Giulia di circa 7.000 abitanti.

Situato a 10 km a sud-sud-ovest di Udine, confina a nord-ovest con il comune di Basiliano, a nord con i comuni di Campoformido e Udine, ad est con il comune di Pavia di Udine, a sud con il comune di Mortegliano e ad ovest con il comune di Lestizza. 
Attraversato dal torrente Cormor, si estende su un'area centrale dell'alta pianura friulana e, oltre al capoluogo, comprende le frazioni di Cargnacco, Carpeneto, Sammardenchia, Terenzano e Zugliano.
  
Cargnacco  - Il Tempio
   
Carpeneto (Pozzuolo del Friuli)
    
Terenzano - Chiesa di San Martino
   
Zugliàno (Çuian in friulano)
    
Sammardenchia - Museo archeologico
    
"J. Caesar ob aquarum inop. Militibus fec.": così dice una leggenda arrivata fino ai nostri giorni attraverso un'iscrizione riportata nella cerchia di ferro del pozzo, che peraltro risale al 1852. E per provarne la storicità che Cesare stesso abbia voluto questo pozzo si sono celati all'interno fin oltre trenta metri di profondità, senza trovarne conferma. Sta di fatto che l'origine del nome non può essere messa in dubbio dal latino puteus; che anzi, recentissimi scavi archeologici, realizzati con sistematicità hanno portato alla luce testimonianze sicure di insediamenti preromani, di castellieri preistorici e di una necropoli con vicina una fornace per la fusione dei metalli. Tali documenti che danno a Pozzuolo una datazione antichissima. Zona di notevole interesse strategico, subì le innovazioni dell'Alto Medio Evo, venne fortificata con cortine nei tempi più pericolosi e fu affidata nel 921 dall'imperatore Berengario al Patriarca di Aquileia.
   
Pozzuolo del Friuli
   
Pozzuolo, terra di pianura aperta, dovette sopportare le contese di famiglie sempre in lotta e particolarmente l'invadenza conflittuale tra le due città di Udine e Cividale: la sua storia arriva tormentata fino alle scorrerie dei Turchi fino al 1449, con in più le epidemie e le pesti che ne decimarono le popolazioni. Il comune si era intanto organizzato in vicinanza e, almeno per le questioni di quotidiana "giustizia", c'era quel minimo di saggezza che la popolazione sapeva esprimere.
II momento più significativo della storia di Pozzuolo è trascorso forse in occasione del primo conflitto mondiale, quando, dopo la ritirata di Caporetto, qui si ebbe una gloriosa battaglia. Una brigata di cavalleria (il 4° Genova e il 5° Novara) con la brigata di fanteria Bergamo si oppose all'avanzata dilagante dell'esercito
austroungarico, permettendo alla Terza Armata di oltrepassare il Tagliamento, mettendosi in salvo per la resistenza sul Piave. Un famoso monumento indica questo eroico sacrificio.
  

  

1 commento: