venerdì 21 settembre 2012

PORCIA - Nota etimologica di paesi del Friuli

Il castello di Porcia



    
Porcìa è un comune di circa 15.500 abitanti della provincia di Pordenone in Friuli-Venezia Giulia.

È naturale che gli abitanti dìi un paese tendano a nobilitare la loro origine, se necessario magari ricorrendo alla fantasia. Uno dei casi 'classici' del Friuli Venezia Giulia è rappresentato dalla spiegazione tradizionalmente proposta per il toponimo Porcìa, interpretato come purlilium o puralilia, cioè “gigli puri”! 
Ma la storia, anche quella dei nomi, si fa essenzialmente con i documenti, i quali nel nostro caso sono molto precisi ed abbondanti. 
Il paese è documentato per la prima volta come curia de Purciliis nel 1199, successivamente, nel 1201, è citato un Federico de Porciljs, poi riappare quale de Purcillis nel 1203, de Porcilleis nel 1210, de Porcileis nel 1319, ecc. 
Non c'è alcun dubbio sulla sua etimologia: esso significa semplicemente “stalle per porci” (dal latino porcilia) o qualcosa di simile, come “pascoli o recinti per porci”. 
Di nomi analoghi ce ne sono un po' dappertutto: citiamo appena Porzìl, antica denominazione di S. Tommaso nella valle del Cordevole, in provincia di Belluno, oppure, con riferimento ad altri animali, nella nostra Regione, Vacile (“stalla per vacche”), non lontano da Spilimbergo, e Chiavris (“stalle per capre”), ormai sobborgo di Udine.
   
Porcia - Villa Correr-Dolfin

   
VEDI ANCHE . . .

LA STORIA DI PORCIA 

  

2 commenti:

TheSweetColours ha detto...

Interessante

Marianna S. ha detto...

E' pieno zeppo di bei luoghi il tuo Friuli!