martedì 18 dicembre 2012

AFRICA - IL DESERTO DEL SAHARA (The Sahara desert)


   
Il Sahara è il deserto più vasto del mondo e occupa un terzo del continente africano interessando la Tunisia, il Marocco, la Mauritania, il Mali, la Libia, l’Egitto, il Niger, il Ciad e il Sudan.

Visto dallo spazio è immenso, ricopre infatti un’area che ha all’incirca la stessa estensione degli Stati Uniti.

Essendo l’unico vero deserto situato in vicinanza dell’equatore, il Sahara è una delle località più calde della terra; ma sebbene le temperature arrivino a toccare anche i 58 gradi, non è il caldo a fare del Sahara un deserto, bensì l’aridità.
   
Il Sahara visto dallo spazio


   
La zona è attraversata da venti imprevedibili, che possono soffiare incessantemente per giorni ricoprendo tutto ciò che si trova sul loro cammino con un manto di sabbia.


Il panorama è incredibilmente vario: per più di un quarto della sua estensione il Sahara è composto da sabbia, mentre il resto è formato da pianure coperte di ghiaia, alvei stagionali, altopiani disseminati di rocce e rilievi vulcanici.

Le infinite distese di sabbia mobile, o erg, coprono centinaia di chilometri e raggiungono i 170 metri di altezza, mentre i monti di sabbia che formano la catena di Draa arrivano fino a 300 metri.
   
Erg



     
La zona settentrionale ha un clima secco subtropicale con due stagioni piovose, mentre le aree centrali e meridionali hanno un clima secco tropicale.

Sulla costa occidentale la corrente fredda delle Canarie crea un’angusta cintura di nebbia che assicura temperature più basse rispetto al resto del deserto favorendo la crescita della vegetazione.

Nella maggior parte del Sahara le piogge sono scarse e irregolari, mediamente inferiori agli 8 centimetri l’anno.

Sorprendentemente in inverno alcune aree si coprono di ghiaccio.
   
Monte Tahat


   
Nelle regioni centrali le temperature scendono fino a -14 gradi e le vette dei monti Emi, Koussi e Tahat si ammantano di neve.

La flora e la fauna sono altamente specializzate.

Le specie animali che popolano questo habitat comprendono il fennec, la vipera dal corno, il topo delle piramidi, il riccio del deserto, la gazzella dorcas.

I Monti dell’Atlante sono dimora di leopardi di Barberia, aquile reali e mufloni.

Il deserto è sublime nella sua vastità: di notte le stelle sembrano abbastanza vicine da poterle toccare e il silenzio è “assordante”.
   





  
Altre immagini del Sahara  














       

VEDI ANCHE . . .








Nessun commento: