venerdì 21 dicembre 2012

PANTHEON - Roma




    
Il Pantheon sorge in piazza della Rotonda, ornata di una bella fontana cinquecentesca, di Giacomo Della Porta, sormontata da un antico obelisco egizio. È uno dei più augusti monumenti dell'antichità romana e il meglio conservato. Lo fece costruire Marco Vipsanio Agrippa nel 27 a. C., ma fu completamente rifatto nelle forme a noi pervenute al tempo di Adriano.
   
Cannoni di Castel Sant'Angelo - Roma


    
Dedicato al culto cristiano (Santa Maria ad Martyres) nel 609, ebbe solo leggeri restauri..., fu spogliato però dei bronzi che l'ornavano..., gli ultimi vennero asportati da Urbano VIII Barberini ("quod non fecerunt barbari, fecerunt Barberini") per fondere il baldacchino del Bernini in San Pietro e cannoni per Castel Sant'Angelo.
  
Pantheon e fontana in piazza della Rotonda - Roma


    
È costruito tutto in mattoni, con potenti archi di scarico nello spessore (6,20 metri) dei muri, e consta di un grande corpo cilindrico di eguale altezza e larghezza (43,30 metri), coperto da calotta emisferica e preceduto da un pronao..,  questo è sorretto da 16 alte colonne corinzie (12,50 metri) monolitiche di granito rosso e bigio, ed è coronato da un grande frontone triangolare.
   
Interno del Pantheon - Roma


   
L'interno (vi si entra per l'antica porta di bronzo), pur denudato d'ogni ornamento, è di una maestà e armonia impareggiabili.
Tutto intorno si aprono 7 nicchioni o cappelle alternate a edicole. Sopra la trabeazione corre un attico a nicchie, dal quale si innalza la meravigliosa cupola a cassettoni con un occhio al centro (diametro 9 metri), unica apertura da cui penetri la luce. Nell'antichità tutte le pareti erano rivestite di marmi, statue di bronzo popolavano le nicchie e le edicole, ornamenti di bronzo dorato ricoprivano i cassettoni della cupola.
  
Annunciazione - Pantheon a Roma
   
Nella prima nicchia a destra, si può ammirare l'Annunciazione, un affresco attribuito a Melozzo da Forlì (XV secolo). 
Nella  seconda nicchia a destra c'è la tomba di vittorio Emanuele Il (m. 1878), e nella corrispondente, a sinistra, le tombe di Umberto I (m. 1900) e della regina Margherita (m. 1926). 
Sotto la terza edicola a sinistra, che contiene una statua della Madonna, del Lorenzetto, si trova la semplice tomba di Raffaello (m. 1520).
  





     

Nessun commento: