sabato 12 gennaio 2013

VELLETRI - Roma


Piazza Cairoli - Velletri

    
VELLETRI  è un comune della provincia  di Roma; sede vescovile. Cittadina d'antica origine (la latina Velitrae), in ridente posizione sopra uno sperone del versante meridionale dei colli Albani a 332 metri sul livello del mare. Il territorio è coltivato a vigneti e uliveti.  Importante centro vinicolo e mercato di bestiame.  Colonia latina nel 494 a. C., fu poi municipio. Dopo la conquista bizantina, Velletri fu dichiarata città imperiale, ma la Chiesa vi ebbe largo predominio. Sempre legata alla Sede apostolica, ottenne nel 1089 dalla Chiesa molti privilegi che ne determinarono lo sviluppo. Velletri partecipò ai moti liberali del 1848. Il 19 maggio 1849 Garibaldi mise in rotta a Velletri l'esercito napoletano.
  
Torre del Trivio - Velletri
  
La Piazza Cairoli è il centro della cittadina, dominata dalla bella torre del Trivio, romanico-gotica (1353) a doppie bifore e a corsi bianchi e neri, è il campanile della vicina chiesa.
  
Palazzo del Comune - Velletri


    
Nella Piazza del Comune vi sorge l'imponente Palazzo del Comune, a portico, eretto da Giacomo Della Porta nel 1573-90 su disegno del Vignola, ricostruito dopo la sua distruzione nell'ultima guerra.
  
Sarcofago delle Fatiche d'Ercole - Museo Civico di Velletri


   
Nel piano terreno è il Museo Civico che contiene tra l'altro un eccezionale esemplare di sarcofago romano, perfettamente conservato, con scene relative alle fatiche di Ercole (193 d.C.).
  
Oratorio di Santa Maria del Sangue - Velletri


   
Tra gli edifici civili, oltre  al Palazzo Comunale, possiamo visitare il palazzo Lancellotti, ora Ginnetti, attribuito a M. Longhi il Vecchio. Accanto è l'oratorio cinquecentesco di Santa Maria del Sangue, un tempietto di forma ottagonale con pilastri e cornici di peperino, con otto finestre tonde; fu restaurato nel 1954 da Giuseppe Zander che ne modificò il tetto facendolo iniziare sopra le finestre circolari.
  
Santa Maria del Trivio - Velletri


   
Da visitare anche la chiesa di Santa Maria del Trivio che sorge a fianco della trecentesca Torre del Trivio, perciò è presumibile che risalga almeno al XIV secolo…,  colpita da un fulmine nel 1622, fu riedificata su disegno di Carlo Maderno (1622), con  la facciata di stile neoclassico.
  
 Cattedrale di San Clemente - Velletri
  
La cattedrale di San Clemente risale al IV secolo, ma il suo attuale aspetto appartiene al XVII secolo.
Nell'interno sono notevoli: una Madonna col Bambino (1486) di Antoniazzo Romano (seconda cappella a destra): il ciborio dell’altare maggiore sormontato da un'edicola cosmatesca (XIII secolo)…, l'abside con resti di affreschi del ‘300 e ‘400…, cappella a sinistra con stucchi barocchi,  con la Madonna delle Grazie, tavola trecentesca (normalmente coperta…, è visibile a richiesta)…, la cripta su colonne in parte raccoglitrice.
Nell’aula capitolare è un piccolo museo, che conserva due Madonne, di Antoniazzo Romano e di Gentile da Fabriano, e altri oggetti d'arte fra i quali una croce-reliquiario (Croce Veliterna) del XI-XIII secolo.
   
Lanuvio - Ponte Loreto e Monte Artemisio


   
Poi, a dieci chilometri da Velletri, ci troviamo a Lanuvio, un antico e caratteristico centro situato sopra un dosso al margine meridionale dei colli Albani. Il paese conserva parte delle mura con torri del borgo medievale, il quattrocentesco palazzo Colonna e resti del basamento del tempio di Ercole e delle mura romane. Presso l'ex villa Cesarini-Sforza, ci sono resti dell'Acropoli romana e del tempio di Giunone Sospita, celeberrimo nell'antichità.
  
Cartina di Velletri




Nessun commento: