martedì 26 febbraio 2013

GOLE DEL TARN (Gorges of the Tarn) – Pirenei / Linguadoca Rossiglione, Francia


Gole del Tarn

Il Tarn, che nasce dal monte Lòzere e si unisce alla Garonna non lontano da Moissac, è un fiume sottile e molto lungo.

Il suo flusso e l’erosione delle rocce calcaree dei Grands Causses hanno formato alcune delle gole più belle della Francia.
  
Gole del Tarn

  
I Causses si sono formati da quello che 120 milioni di anni fa era un ampio golfo del Mar Mediterraneo.

Si tratta di bizzarre formazioni rocciose scolpite dagli elementi nel corso dei millenni.
  
Rocher de Capluc


   
I geologi le considerano formazioni carsiche – nome che deriva da Carso, la regione delle alpi orientali tra Italia, Slovenia e Croazia che presenta simili strutture rocciose – ovvero terreni in cui l’acqua ha esercitato un’azione corrosiva delle rocce.

Forse la parte più affascinante delle gole del Tarn è un tratto lungo una sessantina di chilometri tra Florac e Le Rozier.
  
Rocher de Capluc


    
Partendo da Le Rozier il sentiero migliore da percorrere è quello che prende il nome da una formazione rocciosa locale, il Rocher de Capluc.
  
 La Malène


   
È possibile effettuare delle gite sul fiume utilizzando le barche dal fondo piatto che partono dal villaggio di La Malène.
  
Falco pellegrino


   
Sono numerose le specie di uccelli che nidificano sulle scogliere che dominano il fiume, tra cui l’aquila reale, il gufo reale e il falco pellegrino.
  
Causses a Nimes-le-Vieux


   
Uno dei Causses più interessanti si trova vicino a Nimes-le-Vieux, a nordest di Meyrueis.


Questo sito è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO
  


1 commento:

sergio celle ha detto...

...sei il migliore, le foto poi, da incorniciare..mandi, mandi..