martedì 19 febbraio 2013

KNEELING NUN - New Mexico, Stati Uniti




    
Kneeling Nun significa monaca inginocchiata, una leggenda narra di come una suora del posto avesse amorevolmente curato un soldato spagnolo ferito e poi, nonostante i voti, se ne fosse perdutamente innamorata.

Cacciata dal convento si trasformò in pietra per poter passare l’eternità inginocchiata in preghiera sulla cima della montagna.

La storia può apparire bizzarra, eppure questa enorme roccia assomiglia veramente a una figura umana con la testa chinata.
  


   
Questa roccia, come molte altre, è la conseguenza di un’eruzione vulcanica di 35 milioni di anni fa, mille volte più violenta del flusso infuocato di cenere, pomice e gas che nel 1980 il monte St. Helens ha riversato sul terreno circostante.

I detriti vulcanici si solidificarono, trasformandosi in roccia, la quale lentamente fu erosa dopo essersi sollevata nel corso della formazione della catena di Santa Rita.
  


   
Il gelo invernale, il vento e la pioggia hanno infine eroso il deposito vulcanico creando questa insolita scultura di pietra.

La Kneeling Nun si trova a 32 chilometri a est di Silver City e domina Chino Mine.
  



   
Pubblicato da Gramigna

Nessun commento: