venerdì 29 marzo 2013

IL VOLGA e Astrahan (Astrakhan) - Волги и Астрахани

Cartina del Volga

   
Il Volga (3.531 km) nasce dal Rialto del Valdaj e sfocia a delta nel Mar Caspio. Esso rappresenta la maggiore via di comunicazione fluviale russa, navigabile per 2.700 km dalla città di Kalinin fino alla foce. Inoltre numerosi canali artificiali permettono di collegare il Volga con il Mare d'Azov e il Mar Nero a sud, con il Mar Bianco e il Mar Baltico a nord. 
   
Canale Lenin


    
l più importanti sono il "canale Lenin", che unisce il Volga al Don, consentendo il passaggio dal Mar Caspio al Mar Nero; la rete dei "canali Maria", che permette di raggiungere il Mar Baltico; il "canale di Mosca", che unisce il Volga alla capitale russa (il canale di 128 km ha un sistema di chiuse, due delle quali si trovano a Mosca).
  
Canale di Mosca


   
Lungo il suo corso, l'uomo ha creato, per mezzo di enormi dighe, grandi laghi artificiali le cui acque sono sfruttate sia per risolvere i problemi di irrigazione sia per la produzione di energia elettrica. Questi laghi sono così estesi che i russi talvolta Ii chiamano mari. 
  
Ponte Presidenziale a Ulyanovsk - Costruito nel 1980 in metallo sopra il fiume Volga (Kuibyshev Reservoir). Collega la riva destra e la riva sinistra della città di Ulyanovsk. Il ponte (5.825 metri) ha una lunghezza totale di 12.970 metri. Lunghezza della campata è di  220 metri. La larghezza del ponte (livello superiore) di 25 metri. Altezza 11 metri dalla riva sinistra fino a 60 metri dalla riva destra. l ponte sul fiume Volga a Ulyanovsk iniziato nel 1980


   
Ma la presenza di questi sbarramenti artificiali costituiva un tempo un ostacolo ai pesci che non potevano più risalire il fiume. Questo problema è stato risolto con l'installazione di ascensori speciali che sollevano acqua e pesci e di apposite imbarcazioni che Ii trasportano attraverso le chiuse. 
  
Il Volga a Tver


   
L'intensissimo traffico di merci ha fatto sorgere lungo le rive del fiume molte industrie, nuove città, grandi porti e numerosi ponti autostradali che collegano le due opposte rive. 
  
 Il Volga a Nižni Novgorod 


      
 Il Volga a Samara 

    
 Il Volga a Saratov 


   
Le principali città sono Tver, Nižni Novgorod (dove si immette il fiume Oka, il maggiore affluente), Kazan, Samara, Saratov e Volgograd. 
   
 Il Volga a Kazan (Kremlin)
    
 Il Volga a Volgograd


    
Oltre alla produzione di energia idroelettrica, il sottosuolo del Volga e delle zone che esso attraversa e ricco di petrolio e di gas naturale: nella zona fra Kazan e Volgograd vi sono numerosi pozzi di petrolio.
  
Il Volga a Astrakhan


    
L'ultima città del Volga è Astrahan (Astrakhan), sorta sulle isolette dell'immenso delta, considerata la capitale della lavorazione dei prodotti della pesca.
  
Agnello di pura razza Karakul - Astrakhan
   
Astrakhan è situata su un'isola del Volga a 50 km dalla sua foce nel Mar Caspio, una zona ricca di piante esotiche. E' un importante centro commerciale da cui si esportano pellicce che prendono il nome della città (astrakan), pelliccia pregiata, dal pelame nero, bruno o grigio, lucido, profondo, che si ricava da agnelli di razza Karakul della regione o provenienti da località limitrofe, spesso dall'Iran
   
Storione 


     
Altra merce d'esportazione è il petrolio, il pesce del Volga (storione e salmone), il caviale di Russia, che è il migliore del mondo. Mercato di transito di spezie, sete, oro, tappeti, droghe e grano che l'Asia scambia con cotone, cuoio, sale, zucchero.
  
Monastero di San Giovanni Battista a Astrakhan


    
L’antica Astrakahn, conquistata dai Tatari nel XIII secolo, era sulla riva destra del Volga. Caduta l’Orda d’Oro, si formò in questa regione un regno di Astrakhan, unito nel 1557 alla Russia. In quel periodo il luogo fu abbandonato e costruita nel sito odierno la nuova città, che nel XVII secolo, specie per il commercio della seta, divenne uno dei principali mercati della Russia zarista.
   
Cattedrale del  Principe Vladimir, uno dei simboli della città di Astrakhan
  
Cattedrale dell'Assunzione - Astrakhan
  
Monumento a Pietro il Grande -  Astrakhan (2007)
   
Teatro di Astrakhan







    
Santa Maria Assunta (Notre-Dame de L'Assomption) Chiesa cattolica romana  (1778)





Nessun commento: