venerdì 29 marzo 2013

PENYAL D’IFAC – Comunidad Valenciana, Spagna





   
Notevole punto di riferimento sulla Costa Blanca, a est del paese, il Penyal d’Ifac è un blocco di roccia che si innalza improvvisamente dal mare a metà strada tra Benidorm e Dénia, ed è collegato alla terraferma da uno stretto istmo sabbioso.
  


   
Il luogo veniva chiamato dai mori la “rocca settentrionale”, per distinguerlo dalla sua  controparte meridionale, Gibilterra, ed era usato come punto di osservazione da sentinelle che accendevano fuochi sulla sommità per scoraggiare i pirati in avvicinamento.
  


   
Nonostante le pareti verticali, la salita alla sommità è relativamente semplice e nelle giornate limpide si viene ricompensati dalla splendida vista sulle Isole Baleari.

Il Penyal d’Ifac ha attirato l’attenzione dei botanici per l’abbondanza di piante specifiche della zona attorno a Dénia, tra cui l’Hippopcrepis valentina, la Centaurea rouyi, la Silene hifacensis dai fiori rosa e il raro eliantemo testa di micio.
   
Falco pellegrino


   
Tra gli uccelli che si riproducono sulle rupi di Ifac si incontrano i rondoni pallidi, le monachelle nere e i falchi pellegrini.

Persino gli arbusti che crescono alla base ospitano specie come la sterpazzola di Sardegna, la sterpazzolina, la magnanina e l’occhiocotto.
   





















Nessun commento: