venerdì 26 aprile 2013

CASTELLI DELLA LOIRA (Castles of the Loire - Châteaux de la Loire)

Castello di Saumur

  
La Loira nasce dal Massiccio Centrale della Francia, presso il comune di Sainte-Eulalie, nel dipartimento dell’Ardèche e  sfocia nell'Oceano Atlantico con un estuario che si trova vicino a Saint-Nazaire, nel dipartimento Loira Atlantica.  

La valle della Loira situata tra Sully-sur-Loire e Chalonnes-sur-Loire è stata inserita nel 2000 nella lista dei Patrimoni dell'umanità dall'UNESCO per la presenza di numerosi castelli rinascimentali proprio in questa zona.
  
Castello di Amboise


   
La valle della Loira è conosciuta come il Giardino di Francia e la Culla della lingua francese; è nota soprattutto per la qualità del suo patrimonio architetturale, per le sue città storiche come Amboise, Angers, Blois, Chinon, Nantes, Orléans, Saumur e Tours, ma in particolare per i suoi famosi castelli, conosciuti in tutto il mondo.

I Castelli della Loira, sono più di trecento e furono costruiti a partire dal X secolo come semplici fortificazioni, fino a allo splendore di quelli costruiti fino a cinquecento anni dopo.
  
 Castelllo di Azay-le-Rideau


   
Tra il 1418, quando il futuro re di Francia Carlo VII, dovette lasciare Parigi, e il 1528, anno nel quale Francesco I riportò la residenza nella capitale, i reali si stabilirono nella valle della Loira. 

Cominciarono così a sorgere in questa zona nuovi tipi di edifici, i castelli, che perdendo il loro aspetto militare-difensivo si ingentilirono acquisendo la forma rinascimentale di palazzo signorile. 
   
Castello di Loches 
  
Le residenze create per il sovrano e per i feudatari divennero allora centri di attivo scambio culturale, dove il diffondersi delle idee del Rinascimento italiano aggiunse raffinatezza anche alle opere architettoniche.
  
 Castello di Le Lude


     
Le costruzioni furono edificate interamente o costituirono il risultato delle ristrutturazioni di fortezze già esistenti. 

Tra i più rinomati sono il Castello di Amboise, dove fu più diretta la penetrazione dell'arte italiana, quello di Loches cui fu aggiunta un'ala nuova, quello di Le Lude, trasformato a più riprese, e infine il Castello di Langeais, fatto costruire da Luigi Xl.
   
Castello di Villandry


    
Caratteristica dei nuovi edifici è la loro posizione: mentre le fortezze erano in cima alla collina, questi si trovano ai loro piedi.
  
 Castello di Langeais


   
I castelli più volte rimaneggiati mostrano la varietà dei loro stili: accanto al gotico-francese, il rinascimentale o quello classicheggiante. 
  
 Castello di Chenonceaux


    
Castello di Bury
    
Anche i privati si fecero costruire palazzi o più propriamente veri castelli come il Bury a Margency, iniziato nel 1514..., o quello di Azay-le-Rideau, uno dei più raffinati..., quello di Saumur che è situato alla confluenza del fiume Thouet nella Loira, nella città omonima, antico centro carolingio. ...., e ancora Chenonceaux (1515-1522)..., Villandry (1532)..., Chaumont-sur-Loire.
   
Castello di Chambord


    
Merita attenzione particolare il Castello di Chambord, il più importante, fatto edificare nel 1519 da Francesco l nella valle della Loira, fu sede dei sovrani di Francia, in particolare di Luigi XIV; in seguito fu donato da Luigi XV al maresciallo di Sassonia; la pianta del castello è a quadrilatero e le sue grosse torri d'angolo ne fanno il prototipo del suo genere.
  
Castello di Chaumont-sur-Loire


1 commento:

sabrina ha detto...

Meravigliosi!