mercoledì 11 giugno 2014

P - DIZIONARIO DELL'EGITTO (P - Dictionary of Egypt)


  
DIZIONARIO DELL'EGITTO

A _ B _ C _ D _ E _ F _ G _ H _ I _ K _ L _ M _ N _ O _ P _ Q _ R _ S _ T  _ U _ V  _ W _ Z


PAPIROAppartenente alla famiglia delle ciperàcee, il papiro cresce soprattutto sulle rive del Nilo e nelle zone paludose del Delta. 
cominciare dalla XVIII dinastia, cioè sedici secoli prima di Cristo, gli Egizi lo utilizzarono per la fabbricazione di supporti di scrittura, ottenuti affettando in sottili lamelle il suo midollo.
Esistono due tipi di papiro, quello sacro o "ieratico", più fine, proveniente dallo strato più interno della pianta, e quello più grossolano o "leneotico".
Questa pianta, originaria dell'Arabia, un tempo scomparsa in Egitto, viene coltivata a scopi ornamentali. Su un'isola presso Il Cairo, ne è stata reintrodotta la coltivazione, trapiantando un rizoma prelevato dal giardino botanico del Cairo, e creando la più vasta piantagione di papiri del mondo. Sull'isola è stato anche ricostruito un villaggio di epoca faraonica e allestito un Museo delle Arti e dei Mestieri.


PILONEElemento architettonico comprendente due corpi a forma trapezoidale e un'apertura monumentale, che è la porta d'ingresso dei templi. Un elevato numero di piloni si trova a Karnak, nel tempio di Amon.


PIRAMIDE -  Il più tipico monumento sepolcrale egiziano, a base quadrata, la cui forma si deve a un'evoluzione della mastaba. Fu lmhotep, architetto del re Zoser (2800 a.C.), che ebbe l'idea di innalzare grandiosamente la mastaba destinata al sovrano, arrivando a sovrapporne sei, e costruendo così la prima piramide a gradoni, quella di Saqqara, alta 60 metri. 
Da questo momento si assiste a una serie di innovazioni nella costruzione delle piramidi: da quella di Maidum, fatta erigere da Snofru, primo faraone della lV dinastia, coi gradoni livellati e levigati, a quella di Mashur, romboidale, fino alle grandi realizzazioni di Cheope, Chefren e Micerino, dove furono fissate in modo definitivo forma, tecnica e tipologia della piramide. 
Durante l'XI dinastia, Montuhotep I si fece erigere a Deir el-Bahri un tempio funerario sormontato da una piramide. 
faraoni della XII dinastia fecero erigere monumenti simili nella regione di El-Faiyum e di Menfi, ma queste ultime costruzioni sono purtroppo in pessimo stato di conservazione. 
Durante il Nuovo Regno piccole piramidi furono costruite al di sopra degli ipogei.


PIRAMIDI (Testi delle)Raccolta di testi incisi sulle pareti delle camere delle cinque piramidi di Saqqara, scoperti nel 1881 nella piramide del re Unas, ultimo faraone della V dinastia, e pubblicati da Gaston Maspero nel 1882. Ouesti testi sviluppano il concetto heliopolita di identificazione del sovrano prima con Ra e successivamente con Osiride, e riportano le formule magiche che venivano pronunciate durante le cerimonie propiziatorie in onore delle varie divinità.


PORTO SAIDSituata sul Mar Mediterraneo, all'imbocco del canale di Suez, è uno scalo marittimo cruciale per i collegamenti tra Asia Minore ed Estremo Oriente. lnsieme con Porto Fuad, sull'altra riva, conta 400.000 abitanti. 
Fondata nel 1859 dalla Compagnia del canale di Suez, Porto Said deve la sua fortuna all'attività del canale. Occupata nel 1956 da Francia e Gran Bretagna in seguito alla nazionalizzazione, ha risentito anche della chiusura del canale durante la guerra dei sei giorni (1967). Dichiarata zona franca nel 1975, in seguito alla riapertura del canale è ritornata a essere un importante crocevia di traffici commerciali.


PUNT Nome di un paese lontano e misterioso, attribuito dagli Egizi alle terre rivierasche conquistate lungo il Mar Rosso.


PSCHENTAcconciatura portata dagli dei e dai faraoni, la cui doppia corona bianca (Alto Egitto) e rossa (Basso Egitto) simbolizzava l'unione dei due regni predinastici.
Da non confondere con il khepresh (corona blu), che era la corona di gala.


PSICOSTASIADescritta nel Libro dei Morti, la psicostasia consisteva nella pesatura dell'anima o del cuore del defunto. La cerimonia era presidiata da Osiride, presenti Iside, Nephthys e quarantadue giudici. Anubis controllava la bilancia sulla quale venivano pesati da una parte il cuore del defunto e dall'altra il simulacro della dea Maat ("la piuma").
Thoth sorvegliava l'operazione e scriveva il verdetto, mentre un mostro attendeva ai piedi della bilancia di divorare il defunto che avesse ottenuto giudizio sfavorevole. 
L'equilibrio dei due piatti della bilancia garantiva l'ingresso alla vita eterna.


PTAH - Dio onorato a Menfi, considerato il demiurgo creatore del mondo, avendo generato Aturn, il suo pensiero, e Thoth, la sua lingua. Aveva per moglie Sekhmet e per figlio Nefertum. Divinità funeraria, Ptah fu assimilato a Sokar, protettore della necropoli di Menti, e chiamato Ptah-Sokar-Osiride. Veniva rappresentato con la testa rasata, sotto forma di mummia che regge lo scettro. 
Protettore degli artigiani, gli si attribuisce l'invenzione della tecnica.




Nessun commento: