martedì 1 luglio 2014

UN VIAGGIO SUL NILO - A trip on the Nile



Il più grande fiume africano è navigabile per un tratto lunghissimo del suo corso. Per millenni, la vita lungo le sue rive è stata scandita dai tempi delle grandi piene di primavera, che depositavano il fertilissimo strato di limo. 
Dopo la costruzione della diga di Assuan, inaugurata nel 1971, questo flusso periodico è stato sostituito da un sistema regolare di irrigazione artificiale, che ha però sostanzialmente modificato un ritmo naturale millenario e un equilibrio ambientale molto delicato. Una striscia di terra fertilissima e verdissima contorna a oriente e a occidente le rive del fiume.
Il modo migliore per cogliere bellezze e suggestioni del paesaggio è navigare da sud a nord: uno dei tratti più belli è quello subito a nord della prima cateratta da Assuan a Luxor.


OLD CATARACT HOTEL
   

 Assuan, a circa 900 chilometri a sud del Cairo, è uno dei principali porti fluviali del Nilo. Nota anche con il nome di Yeb, ovvero "terra degli elefanti", fu caposaldo strategico del regno dei faraoni, una sorta di porta del Sud, aperta verso la Nubia e il cuore del continente. 
Caratterizzata da un clima secco e ventilato, è uno dei luoghi del pianeta dove piove meno. 
Fra il XIX e il XX secolo fu meta preferita di una raffinata clientela occidentale, soprattutto inglese, che sceglieva Assuan per trascorrervi al caldo i mesi invernali. 
Il suo albergo più famoso e lussuoso fu per molti decenni l'Old Cataract Hotel: qui Agatha Christie ambientò uno dei suoi più famosi romanzi gialli, Assassinio sul /Vi/0.


TEMPIO DI FILE
   

Poco a sud di Assuan, sull'isola di File, sorge uno dei più famosi santuari dell'Egitto faraonico, il tempio di lside, edificato in forme splendide in età tolemaica, fra il III e il II secolo a.C.: qui per millenni giungevano da tutto l'Egitto, ma anche dall'Etiopia e dalla Nubia, pellegrini devoti di Amon-Ra, di Osiride e di lside, divinità protettrici del regno dei faraoni.


FELUCHE SUL NILO
   

Il Nilo, fra Assuan e Luxor, è percorso a ogni ora del giorno e della notte dalle caratteristiche imbarcazioni a una o due vele triangolari, le feluche. Possono portare sino a dieci passeggeri e sono manovrate da una o due persone di equipaggio: la disponibilità di carico non è molto elevata, ma sono particolarmente adatte alla navigazione fluviale. ln uso per millenni, sono oggi utilizzale soprattutto per turismo o per diporto.


ATTRACCO A LUXOR
   

Lussuose navi da crociera percorrono il Nilo tra Assuan e Luxor, cariche di passeggeri alla scoperta delle meraviglie del fiume e dei resti dell'antico Egitto. Uno degli approdi più importanti è quello di Luxor, dove sbarcano i turisti per visitare il grande complesso di templi consacrati alle maggiori divinità dell'Egitto faraonico e, in particolare, ad Amon-Ra, Mut e Khonsu, protettori del regno e delle dinastie regali.



SUONI E LUCI
  

A Karnak, circa tre chilometri a nord di Luxor, sorge un altro famosissimo tempio, dedicato ad Amon-Ra. Nell'antichità, una volta l'anno, una solenne processione lungo il fiume trasferiva da Karnak a Luxor la statua del dio, onorata con musiche, danze e banchetti in una festa grandissima, presieduta dal faraone, che richiamava da tutto I'Egitto grandi folle di pellegrini. Oggi, presso il grande complesso templare, si propone ogni sera ai turisti un suggestivo spettacolo di "suoni e luci".
   
VEDI ANCHE . . .