lunedì 22 settembre 2014

MADONNA DI OHLAU - Breslavia, Polonia (Our Lady of Ohlau - Wroclaw, Poland)




OHLAU (Breslavia, Polonia) 1981

Questa è la storia del guaritore polacco Kazimierz Domanski di 47 anni, che suscitò tanto scalpore tra il popolo e tanto turbamento per le autorità comuniste dell'epoca.
Kazimieru Domanski ebbe un grave infortunio sul lavoro e rimase ferito al capo. Fu ricoverato per essere operato al cervello. La sera precedente l'operazione vide la Madonna che silenziosamente lo guarì con il solo sguardo. Inoltre la Madre di Dio gli donò facoltà taumaturgiche. 
Il giorno 8 giugno 1983 la Madonna gli apparve una seconda volta e lo incaricò di richiamare alla preghiera, all'espiazione e alla confessione tutta la gente con la quale entrava in contatto. 
L'uomo, guidato dal suo confessore, descrisse nel suo Diario altri 81 messaggi e apparizioni mariane . La polizia, però, impedì a Domanski di operare come guaritore. 
Le moltitudini di pellegrini e di infermi giunti fino al luogo delle apparizioni, richiamati dalle guarigioni miracolose, furono minacciati e trattenuti.




Alla fine del regime comunista in Polonia, caddero anche tutti gli impedimenti per l'attività di Domanski, il quale intraprese perfino viaggi lontani ed è divenuto uno dei più significativi veggenti carismatici del presente.
Migliaia di persone furono testimoni di prodigi solari, migliaia ancora sono state da lui guarite. 

L'8 dicembre 1985 circa quarantamila persone assistettero in Ohlau a un prodigio solare che ricorda sotto alcuni aspetti quello di Fatima.

La Chiesa temporeggia, finora ha solo tollerato i pellegrinaggi devozionali, ma non ha espresso ancora nessun parere, però ha avallato la costruzione, richiesta espressamente dalla Madonna, di una grande chiesa, la cui prima pietra è stata benedetta da papa Giovanni Paolo II°.






Sta...........

Nessun commento: