lunedì 13 ottobre 2014

CAOFEIDIAN - La città del futuro (CINA) - (Caofeidian - The city of the future - China)

IL PROGETTO

A poco più di 200 chilometri da Pechino, sono stati avviati i lavori per la costruzione di Caofeidian, la prima nuova città del III millennio.
Si tratta di un ambizioso progetto per la realizzazione di una città ecologica: un gigantesco complesso urbano che vuole rispettare al massimo l'ambiente, in pieno accordo con i contenuti del Protocollo di Kyoto, firmato nel 1998 per impegnare tutte le nazioni del mondo a uno sviluppo industriale e urbano sostenibile.

Armonia e innovazione sono le parole d'ordine del progetto, che è stato affidato a Pier Paolo Maggiora, architetto italiano, fondatore e presidente dello Studio ArchA, vincitore di un concorso internazionale a cui hanno partecipato anche l'Inghilterra, gli Stati Uniti, la Svezia e l'Olanda. 
Il progetto italiano ha vinto colpendo l'immaginazione dei cinesi e affrontando con soluzioni di stretta integrazione tra architettura, urbanistica, tecnologia ed ecologia i complessi problemi che il territorio e il tema ponevano.


Skyline dello Città Azzurra di Caofeidian



  
LA STRUTTURA

Caofeidian sarà una vera grande ecocity e sorgerà tra la terra e il mare sul Golfo di Bohai, nel nord della Cina. La città si stenderà sopra l'acqua del mare e il verde coltivati, con un sistema di piazze e strade dei campi pedonali sopraelevate.
Caofeidian accoglierà il visitatore con la Montagna dell'Energia, spettacolare architettura alta 999 metri: la torre sarà il simbolo della città e impiegherà le migliori e più innovative tecnologie per la produzione di energie rinnovabili (eolica, marina, geotermica, solare), per il riutilizzo e il trattamento delle acque e per il contenimento dei consumi e delle emissioni. 
Ai suoi piedi si troveranno un grande porto e un polo fieristico internazionale, protetti dalla forte escursione delle maree grazie a una grande laguna artificiale che costituirà un vero e proprio ecosistema capace di influenzare il microclima locale.




   
Nella laguna, disegnata con l'aiuto dei progettisti del Mose di Venezia, sorgerà l'Arcipelago della Conoscenza, che ospiterà scuole, centri di ricerca e università.
L'area a ovest della città, chiamata Piuma della Feniceospiterà le grandi infrastrutture per le comunicazioni: lì saranno costruiti l'aeroporto, la stazione e la linea ferrovia ad alta velocità, il porto e la fiera. 
In cima alla Montagna dell'Energia si troverà la Torre delle Telecomunicazioni, da cui il modello della ecocity del futuro verrà trasmesso al mondo.

La Laguna di Smeraldo e la Città Azzurra, costruita sull'acqua come Venezia, conterranno le funzioni prevalentemente residenziali, vicine ai campi e ai boschi del Velluto Verde, destinato ad accogliere diverse forme di agricoltura sostenibile.

I Laghi di Giada (a oriente e occidente) ospiteranno centri sportivi e luoghi di divertimento, la Costa dell'Aurora ospiterà la zona turistica, mentre nella Città di Cristallo saranno collocati i centri amministrativi, economici e direzionali.



La presente planimetria corrisponde al progetto presentato al Governo cinese nel 2008.
E' suscettibile di modifiche in fase di realizzazione.



  
Alcuni numeri del progetto

I lavori sono iniziati nell'agosto 2008 e termineranno nel 2030. Nella città saranno inizialmente ospitate più di cinquantamila persone, che potranno raggiungere Pechino in quaranta minuti con i treni ad alta velocità. 
A lavori ultimati Caofeidian ospiterà due milioni e mezzo di abitanti, distribuiti su una superficie di oltre 370 chilometri quadrati (e di questi circa 120 chilometri saranno sull'acqua, all'interno della laguna, per non consumare prezioso terreno coltivabile). 
Costo del progetto: tra 300 e 500 miliardi di euro.



Nessun commento: